Home » , » Il sole e le viole (Pier Paolo Pasolini)

Il sole e le viole (Pier Paolo Pasolini)


Che calduccio stare al sole 
presso l’uscio di campagna;
pare che odorino le viole 
lungo i cigli della via. 

La via è bianca e azzurro il cielo 
e verdina la pianura; 
c’è nell'aria come un velo 
che avvolge campi e mura. 

Una voce molle molle, 
una voce roca, roca 
par che nasca dalle zolle 
e trapunga l’aria fioca. 

E' un fanciullo che ripete 
la poesia sotto il sole. 
Sulle guance rosse e liete 
Gli occhi son due viole. 

SHARE