La filastrocca del vino (A.Fasser)


Dalla pergola nasce l’uva:
prima è acerba, poi matura.

La raccoglie il contadino
e la schiaccia dentro il tino.

Bolle il mosto giorno e notte
poi finisce nella botte.

Nella botte si riposa
finché è un vino color rosa.

Dopo tante settimane
va a riempir le damigiane,
ma lì dentro non vuol stare:
ora è pronto da infiascare.

Per la festa di famiglia
passa poi nella bottiglia:
nei bicchieri viene versato
e da tutti ben gustato.

SHARE