Home » » Cappuccetto Rosso nel XX secolo

Cappuccetto Rosso nel XX secolo

Un lupo aspettava un giorno nel folto della foresta il passaggio d’una fanciulla che doveva portare un cestello di provviste alla nonna.
Finalmente la fanciulla arrivò: portava la cesta dei commestibili. “Porti quel canestro a tua nonna?”, domandò il lupo.
La fanciulla rispose di sì, che lo portava alla nonna.

Allora il lupo le chiese dove abitava la nonna; la fanciulla glielo disse, e quello scomparve nel bosco.
Quando la fanciulla aprì la porta della capanna, vide che qualcuno stava nel letto, qualcuno con un berretto da notte.
Ma non s’era avvicinata più di tre metri dal letto e già s’accorgeva che non si trattava della nonna, bensì del lupo, giacché un lupo, anche se si mette un berretto da notte, non assomiglia ad una nonna più di quanto il leone della Metro-Goldwyn-Mayer assomigli al Presidente della Repubblica.
Allora la fanciulla trasse una pistola automatica dal cestello e freddò il lupo.

MORALE: darla ad intendere ad una fanciulla, come si faceva una volta, non è cosa facile al giorno d’oggi.

J.Thurber, La notte degli spiriti e altri racconti.




SHARE