Home » , » Baby Bilancia dal 23 settembre al 22 ottobre

Baby Bilancia dal 23 settembre al 22 ottobre


Socievole, sensibile, pacato, “charmeur” fin da piccolo, il nostro Bilancino si incammina nella vita con la sua naturale eleganza. Odia, poi, gli strilli, le urla, gli sbalzi d’umore e infatti, in caso di rimproveri è tassativo evitare le scenate che potrebbero turbarlo profondamente e adottare invece la tecnica del “pugno di ferro in guanto di velluto”.

LA CARTA D'IDENTITA' DELLA BILANCIA 

Pregi: socievole, equilibrato, riflessivo, raffinato, elegante, generoso

Difetti: indeciso, snob, vanitoso

Pietra portafortuna: tormalina verde

Colore: il verde, il colore degli innamorati

Da grande sarò: giudice, pittore, gioielliere, stilista, grafico, arredatore


LA FIABA DELLA BILANCIA 
(dedicata soprattutto alle future mamme) 

Tutti i bambini sono belli, ma per un piccolo destinato a nascere sotto il segno della Bilancia essere ammirato è davvero essenziale.
Dotato di naturale eleganza, lisciava con le manine ben aperte i capelli che il liquido amniotico spettinava a ogni oscillazione e si specchiava nel riverbero di quel fluido trasparente per controllare di essere fine e distinto come di consueto.
Quel giorno era davvero emozionato: la mamma aveva annunciato che dopo l’ecografia avrebbe mostrato a tutti le prime immagini del piccolo che portava in grembo. Era perciò essenziale mostrarsi al meglio. Con il sorriso sulle labbra immaginava l’espressione meravigliata di parenti ed amici che osservavano con sincera ammirazione il suo primo ritratto senza lesinare complimenti.

"Non ho mai visto una creatura più bella – diceva una signora dai capelli candidi, che doveva essere la nonna così come la mamma l’aveva descritta.
"Neanche nei miei sogni questo bimbo era così meraviglioso - affermava commosso un giovane uomo, che somigliava tanto al suo papà nei racconti della madre.

Sebbene la prospettiva di complimenti a profusione lo lusingasse, gli elogi non lo interessavano per pura vanità: era il pensiero di rendere orgogliosi mamma e papà a riempirlo di gioia e a dipingere sul suo viso il sorriso più radioso che si fosse mai dischiuso sulle sue labbra.
"Anche la mia costellazione è particolarmente bella – pensò mentre aspettava il suo turno. – E anche importante: con quella bilancia celeste Zeus soppesava il destino degli uomini".

La madre gli aveva narrato la storia degli astri che aspettavano la sua nascita ed il bimbo era davvero orgoglioso di essere destinato a venire al mondo baciato da quelle stelle.
Il medico invitò la mamma ad entrare. Il piccolo Bilancia si pettinò con cura, assunse la posa che sottolineava maggiormente la sua eleganza ed offrì alla sonda il suo profilo migliore. Era davvero importante che anche le prime immagini della sua esistenza fossero belle ed eleganti, così quando sarebbe stato genitore avrebbe potuto mostrarle ai propri figli, dimostrando senza ombra di dubbio che era sempre stato una creatura da ammirare.
"Il piccolo ha assunto una posa plastica che lo fa assomigliare ad una statua greca – disse il dottore, mentre il nascituro sorrideva fra sé e sé. – Purtroppo però non si riesce a capire se sia un bimbo o una bimba".

Poco importava se sarebbe stato un maschietto o una femminuccia, ne era certo: sarebbe stato certamente il bambino più ammirato fra tutti i nuovi nati.

(Ilaria Prada)

SHARE