Home » » L'uccellino in gabbia

L'uccellino in gabbia



Filastrocca di un uccellino in gabbia:
non è vero ceh canta per la rabbia;
canta per un canto di nostalgia,
vorrebbe volare, volare via.

Un suo amico di cielo lo viene a trovare;
lo vorrebbe liberare: "Ascolta bene",
gli dice piano, "non dormire questa notte,
verrò a liberarti a mezzanotte."

L'uccellino è emozionato,
il cuore gli batte a tutt'andare,
mezzanotte sta per suonare.

Ecco, ecco l'amico di cielo:
col suo becco e un legnettino
sta aprendo lo sportellino.

L'uccellino non crede ai suoi occhi:
come luccica la notte!
Com'è grande fuori il cielo!
L'uccellino spicca il volo!

Guarda: è quel puntino felice lassù sul ramo;
la luna gli canta la ninnananna;
il puntino vicino è la sua mamma.

SHARE